Grande successo per i presepi U.N.I.T.A.L.S.I.

Per il quarto anno  consecutivo la sottosezione UNITALSI di Fabriano ha organizzato la mostra dei presepi presso la sede di San Giacomo Maggiore in via Berti.

E’ stata una quarta edizione ricca di novità quest’anno non abbiamo avuto solo l’aiuto dei volontari ma anche della Porta del Piano grazie al priore Francesco Marcelli e alla responsabile Fabiana Fiori con il bozzetto realizzato da Patrizia Balducci in collaborazione con Maria Paola Balducci ed il  gruppo di artisti  hanno dato  vita all’ infiorata MADONNA CON BAMBINO che ha  contornato i presepi.

Grande successo anche per il nostro presepe vivente grazie ai bimbi e ai genitori che hanno offerto il loro tempo per dare vita alla Sacra Famiglia.

Grazie anche a tutti i bambini  che hanno disegnato la natività su la nostra parete appositamente allestita.

Il sei gennaio grande festa grazie anche all’ arrivo della befana che ha portato caramelle   per tutti grandi e piccoli.

È stata una bella avventura un ‘occasione per stare insieme e fare gruppo, ancora un immenso GRAZIE A TUTTI.

Federica Stroppa

 

 

 

 

 

 

La mostra dei Presepi dell’U.N.I.T.A.L.S.I. aspetta proprio voi!!!!!!!!

Fabriano- Per il quarto anno consecutivo la sottosezione UNITALSI di Fabriano rinnova l’appuntamento con la mostra dei presepi .

La sede dell’associazione, la chiesa di San Giacomo Maggiore in via Berti con gli affreschi del fabrianese Domiziano Domiziani (sec. XVI) renderanno ancora più suggestiva questa mostra, che riserverà delle bellissime sorprese.

La Porta del Piano grazie al Priore Francesco Marcelli e alla responsabile Fabiana Fiori con il bozzetto realizzato da Patrizia Balducci in collaborazione con Maria Paola Balducci ed il  gruppo di artisti  daranno  vita all’ infiorata che sarà contornata dai presepi.

L’infiorata dal titolo MADONNA CON BAMBINO ha un significato ben preciso   “la Madonna, come una madre, stringe suo figlio con amore, ed il bambino Gesù, radioso fra le sue braccia si protrae verso il prossimo, consapevole della sua missione”.

Questa infiorata rappresenta anche lo spirito dell’U.N.I.T.A.L.S.I. che mette al centro della sua missione la gioia di incontrare Maria tendendo la mano verso i fratelli  disabili e ammalati che hanno bisogno di incontrare Maria e di essere accolti dal suo sorriso e da quello dei volontari, questa è la missione di un unitalsiano.

Se volete vivere questa magia potete farlo, in prima persona come figuranti, rappresentando la Sacra Famiglia il 25 ed il 26 dicembre  ed il 6 gennaio dalle 16:00 alle 19:00.

Per maggiori informazioni sui figuranti potete contattare il numero Cell.: 3281268625

Aspettiamo anche i più piccoli che potranno divertirsi a disegnare la natività su una parete appositamente allestita.

Grazie al lavoro di tutti i volontari che hanno curato l’allestimento della mostra dal 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, per tutto il periodo natalizio potrete ammirare queste opere d’arte con l’apertura dalle ore 16:00 alle ore 19:00.

Vi aspettiamo tutti nella splendida cornice di San Giacomo Maggiore per augurarvi Buone Feste.

 

 

 

 

LA MARATONA EPICA DI FEDERICA A VENEZIA CON LA COMPLICITÀ DELL’UNITALSI DI FABRIANO

“È stata un’esperienza bellissima, un’impresa “epica”. Nonostante la pioggia, il vento, l’acqua alta (mancava l’invasione delle cavallette…). Spingere mia sorella, correre al suo fianco, sono emozioni che non dimenticherò mai. Fatica? Tanta, ma se condivisa con dei buoni compagni di viaggio si sente di meno. Ho sperimentato sulla mia pelle, grazie a voi, che non esistono situazioni impossibili, ma solo persone arrendevoli”.

La Maratona Epica di Federica a Venezia con la complicità dell’Unitalsi di Fabriano

Lourdes: nonostante il viaggio un pellegrinaggio da ricordare

Prima di parlare del pellegrinaggio non posso non fare presente che durante la pesca di beneficienza  nella sede dell’U.N.I.T.A.L.S.I di Fabriano in San Giacomo Maggiore dal 14 al 24 giugno è stata smarrita la nostra mascotte un orso di peluches.

La cosa che da più fastidio e che non si può dire che sia stato un furto ma l’ennesima bravata.

 

Lourdes- Un pellegrinaggio a Lourdes non è  mai uguale a se stesso.
Come sempre la mia è  stata una partenza dell’ultimo minuto, grazie ad un invito speciali  della mia amica Isabella Toni.
Grazie a lei ho partecipato al pellegrinaggio Regionale dell’U.N.I.T.A.L.S.I.  dal 5 all’11 luglio.

Lourdes 2018

Un gruppo  nutrito, ventuno persone  è  partito da Fabriano  grazie  alla sottoscrizione U.N.I.T.A.L.S.I. locale Che ha sostenuto parte della quota dei partecipanti.

Quest’anno il versetto del vangelo che ha accompagnato il pellegrinaggio2018 era

“QUALSIASI COSA VI DICA FATELA” (Gv 2,5). Proprio queste parole ci hanno permesso di affrontare le difficoltà del viaggio visto che  il sei luglio a Ventimiglia in seguito  ad uno sciopero delle ferrovie francesi abbiamo  dovuto  continuare il nostro  viaggio in pullman.
Grazie ai volontari che si sono fatti  letteralmente in  quattro il disagio per i malati è  stato  affrontato al meglio.
Certamente  l’arrivo  a Lourdes alle 20:00 della  sera è  stato  vissuto  come una liberazione.
Il tempo di posare i bagagli e dopo cena, la prima  cosa  che abbiamo fatto io e Isabella è  stata andare  alla grotta  un momento emozionante , ma è stato  come essere  a casa.

Il  nostro  pellegrinaggio era iniziato  con un po’ di  stanchezza in più ma eravamo  pronti  a vivere questo fantastico  dono abbiamo  vissuto  tutte le celebrazioni ancora più  intensamente, la processione eucaristica ,i flambeaux  in queste due celebrazioni ho ritrovato una partecipazione che non vivevo da tempo, una moltitudine di persone da ogni parte del mondo fino a sentir recitare l’ Ave Maria in arabo.

Lourdes 2018

Poi per me è arrivato il momento il passaggio sotto la grotta a piedi  un momento irrinunciabile per me ogni volta che vado a Lourdes, è il mio modo di RINGRAZIARE e questa volta l’ho vissuto con Isabella.

Ogni volta Lourdes ci permette di ritrovarci e di ritrovare persone che non vedevamo da tempo o che forse conoscevamo e giudicavamo superficialmente e questo uno dei grandi miracoli difficili da vedere se si guarda una persona con superficialità.

Purtroppo anche questa esperienza volgeva al termine, ad attenderci il viaggio di ritorno ancora una volta tutto in per i malati nella carrozza del barellato.

La carrozza non è stata fatta partire da Lourdes per questioni di sicurezza, secondo le ferrovie francesi e solo in un secondo momento a Nimes il vagone è stato attaccato ed i malati trasferiti.

Questo a creato enormi disagi ai malati che non sono potuti andare in bagno per oltre sei

Lourdes 2018

ore, visto che la carrozza non era attrezzata ed anche i volontari trovavano difficoltà ad aiutare chi aveva bisogno.

 

Peccato per i problemi  durante il viaggio il pellegrinaggio è stato ricco di emozioni e di doni per ognuno di noi.

 

Federica Stroppa

 

 

 

La Madonna pellegrina nella sottosezione U.N.I.T.A.L.SI. di Fabriano

 

Fabriano – In occasione dei 160 anni dalla prima  apparizione  di Lourdes e dei 115 anni dalla nascita  dell’UNITALSI .

Nel mese mariano la statua  della  Madonna di Lourdes  sarà  in pellegrinaggio  per le città  in cui ci sono sezioni e sottosezioni dell’associazione.

A Fabriano la statua della Madonna di Lourdes sarà nei giorni dal 28 al 31 maggio.

Questo il programma  del pellegrinaggio:

Lunedì 28 maggio:

 

Arrivo a San Giuseppe Lavoratore

rosario ore 18:00

Santa Messa 18,30 e adorazione fino alle 22,30

 

Martedì e Mercoledì 29 e 30 maggio:

 

A Monterosso – Chiesa Santa Maria dell’Olmo del      Capatoro

Rosario ore 17:00

Santa Messa ore 17,30 adorazione tra i due giorni alla sera e preghiera mariana

Giovedì 31 maggio:

 

Ore 9:00 Santa Messa Buon Gesù a Fabriano e tutto il giorno venerazione in cattedrale

alla sera ore 21:00 Solennità del Corpus Domini

 

 

LA MARATONA DI ROMA DI FEDERICA STROPPA: “42 KM DI EMOZIONI”

 

La Maratona di Roma di Federica Stroppa: “42 km di emozioni”

#STUPIAMOCI

Fano- Questa  la città  dove si è svolto il 21 e 22 ottobre il X incontro  dei giovani UNITALSI della  sottoscrizioni  delle marche.

FB_IMG_1510510114235
La parola distintiva, #stupiamoci ed è  proprio questo che la catechesi  sul Magnificat tenuta  da Valeria di Francesco  ci ha permesso  di fare stupirci,  per un cantico così  semplice, ma allo stesso  tempo così  forte nel ringraziare il Signore  per il disegno  che ha su ognuno di noi.
MARIA l’ha capito prima di noi lei ha risposto eccomi noi con le nostre incertezze e le nostre preoccupazioni  cerchiamo di  farlo.
La testimonianza  di Sr. Gabriella Lisco ci ha fatto capire  come il magnificat è  attualissimo grazie a chi ha più  bisogno di  noi come  le ragazze della Residenza protetta “Casa Serena” e quindi  anche  l’importanza della missione  UNITALSI  uno scambio tra volontari  e fratelli in difficoltà.
Va elogiato il lavoro della sottoscrizione con i giovanissimi del  Servizio Gioia che hanno preso  in prestito la musica di Occidentali’s Karma e facendola diventare “Unitalsiani’s Karma.

 

Non poteva mancare dopo cena il momento che rappresenta tutta l’UNITALSI la processione con i Flambeaux guidata da Don Luigi Spallacci, che ci ha portato nelle vie centrali di Fano, fino ad arrivare alla chiesa di San Paterniano  per l’adorazione eucaristica.

FB_IMG_1510509599695

Ovviamente la serata non è finita qui pieni di gioia e di voglia di stare insieme ci siamo diretti in un locale dove abbiamo concluso questa fantastica prima giornata tra chiacchiere e risate per poi dirigerci tutti insieme alla Casa per Ferie Don Orione.

 

La domenica è iniziata con la celebrazione della Santa messa dove ci siamo ricaricati grazie alla Parola di Dio.

FB_IMG_1510509638182

Dal Teatro della Fortuna  abbiamo iniziato la nostra  visita turistica che ci ha permesso di conoscere meglio Fano, la città che per due giorni ci ha ospitati.

 

Abbiamo concluso questa due giorni alla grande grazie al concerto degli Shampoo Live Band, gruppo musicale pergolese .

FB_IMG_1510509661983

La parola d’ordine era cantare e ballare e l’abbiamo fatto tutti, anche le nostre carrozzelle.

 

Il prossimo incontro non sarà regionale bensì siamo chiamati a Roma da Papa Francesco 11 e 12 agosto in occasione del Sinodo.

Federica Stroppa

FB_IMG_1510509714257FB_IMG_1510509796467FB_IMG_1510509769126
 

 

LOURDES: UN DONO CHE SI RINNOVA

Sono stata invitata a Lourdes dalla sezione UNITALSI Marchigiana per offrire la mia testimonianza durante la processione Mariana dei flambeaux, l’emozione per questo mio servizio non ha certo ridimensionato tutti i momenti intensi che ho vissuto.
Questo pellegrinaggio è stato eccezionale sin dal viaggio, per la prima volta affrontato in pullman che mi ha portato a conoscere più a fondo tutti i miei compagni.
Il cammino verso la grotta di Massabielle ci ha portato ad essere una comunità.
Quando si arriva a Lourdes la prima cosa che si fa è andare a farsi il segno della croce davanti alla grotta, è come entrare in casa e salutare la mamma, io ho condiviso questo momento con Carlo.
Ogni giornata a Lourdes l’ho vissuta come un grande dono, ed alcuni momenti hanno lasciato un segno, che credo fortemente che mi accompagneranno in ogni momento della mia vita.
Uno di questi momenti è stato il bagno alle piscine condiviso con Giorgia, Monica e Natascia, questo l’ha reso ancora più intenso.

Questo articolo è stato pubblicato sul sito Civetta.tv

Federica Stroppa

Lourdes: un dono che si rinnova

L’AIUTO DI FABRIANO AD AMATRICE CON IL PULMINO U.N.I.T.A.L.S.I.

L’aiuto di Fabriano ad Amatrice con il pulmino U.N.I.T.A.L.S.I.

 

Pellegrinaggi Lourdes 2016

LOURDES-2016-724x1024

Per maggiori informazioni e per scaricare la locandina vai alla pagina dei pellegrinaggi.